domenica 10 aprile 2011

La temeraria Fra e i macaron

Si... l'ho fatto... il macaron...
tutta colpa dell' arabafelice




non è perfetto, volevo farli tricolori ma .... ho problemi con le dimensioni :D
questi li ho fatti con la sac à poche senza beccuccio, quelli verdi, ancora da cuocere, con il beccuccio ma ho fatto un mezzo disastro.
La ganache al cioccolato bianco di Mercotte è superlativa.
Per provare che li ho fatti io per davvero... eccoli in forno





dopo mezza giornata di armadi... una micro soddisfazione!

Il tricolore, svasato

La ricetta, dal blog di arabafelice

MACARONS ( per circa 30 pezzi) di Stephane Glacier (donna)

50 g di albumi vecchi di qualche giorno
13 g di zucchero semolato
2 gocce di succo di limone
112 g di zucchero a velo
62 g di farina di mandorle
poco colorante in polvere o pasta, facoltativo

La prima operazione da fare e' separare gli albumi necessari dai tuorli. L'operazione andrebbe fatta 5 o 7 giorni prima di quando si vogliono usare, tenendoli in frigo in un recipiente di vetro coperto con pellicola.
Quando si decide di utilizzarli, tirarli fuori dal frigo un'ora prima.
La seconda, e' mettere nel mixer lo zucchero a velo e la farina di mandorle, farle girare per pochi secondi (meglio usando la funzione pulse, per non farlo scaldare ) e versare poi il composto ben omogeneo in una ciotola.
Cominciare quindi unendo le gocce di succo di limone agli albumi e montarli con le fruste a forte velocita'. Pian piano, man mano che montano, aggiungere lo zucchero semolato in tre volte.
Appena il tutto risulta una meringa ben ferma, unire in una volta la farina di mandorle miscelata precedentemente nel mixer con lo zucchero a velo, e l'eventuale colorante, (nota della temeraria: io l'ho aggiunto alla meringa) e girare energicamente dal basso verso l'alto per amalgamare.
Fermarsi non appena il composto ricadra' "a nastro" dalla spatola. Se a questo punto andrete troppo avanti a girare il composto diventera' piuttosto liquido e totalmente ingestibile.
Montare alla sac a poche una bocchetta liscia da circa un cm, versarvi dentro il composto e procedere a formare i macarons su una teglia coperta con carta forno.
Attenzione che la carta forno stia completamente piatta, o avrete macarons dalle forme picassiane...
Non fateli troppo grandi, diciamo 3 cm al massimo, perche' poi si allargano un po'.
Sbattere quindi con molta delicatezza la teglia sul piano di lavoro, coperto con un panno da cucina, come ordina Pierre Hermè :-) Questa operazione serve a farli diventare lisci, senza l'antipatico ciuffo sulla sommita'.
Ora fate riposare le teglie all'aria per un'oretta.
Preriscaldare il forno ( io sempre statico - nota della temeraria: io ventilato pasticceria, perchè mi piace rischiare) a 150 gradi. Passato il tempo del riposo, infornare una teglia alla volta. Dopo 5 minuti, aprire un po' il forno per far uscire il vapore che si sara' formato. Richiudere e continuare la cottura altri 7-8 minuti circa.
Ovviamente con la cottura bisogna provare con il proprio forno, potrebbe volerci qualche minuto in meno nel vostro, o in piu', nel mio in meno di quindici minuti sono sempre pronti.
Far scivolare subito via la carta forno dalla teglia, per evitare che i macarons continuino a cuocere, ed aspettare che siano perfettamente freddi per staccarli.
Da freddi potete procedere alla farcitura.
Dopo averli farciti e' essenziale che i macarons riposino 24 ore in frigo, dove i sapori si fonderanno e loro prenderanno la consistenza per cui sono famosi.
Tirarli fuori pero' almeno mezz'ora prima di servirli.

Farcitura di ganache al cioccolato bianco di Mercotte (uomo)
Ganache montata
( dal blog di Mercotte)

140 gr di cioccolato bianco
75 gr di panna fresca
10 gr di miele d'acacia
+
225 gr di panna fresca

Ho usato cioccolato Eurospin; l'ho sciolto al microonde e poi ho aggiunto i 75 gr di panna abbondantemente scaldat con il miele. Ho amalgamato il tutto poi ho aggiunto i 225 gr di panna fresca fredda e ho messo in frigo. Il giorno dopo ho montato con le fruste al momento dell'utilizzo.

Temeraria perchè: non ho paura di nulla!!!


22 commenti:

  1. Ed eccomi qui. Il primo commento è mio. E mi pare per me un gran bel modo di far finire una domenica pomeriggio....Sappi che ti seguiro'...Eccome se ti seguiro'.....

    RispondiElimina
  2. Ciao Fra. Però mica puoi fare così...Lanci il sasso e nascondi la mano..
    Cos'ha di particolare questa ganache al cioccolato bianco? Spiegati per benino, plis..

    RispondiElimina
  3. Pinella carissima... ma tu ci credi che pensavo "ma come diamine fa Pinella con sta cavola di saccaposc???" :D

    RispondiElimina
  4. La ganache.... è buona!
    La ricetta è dal blog di Pinella, savasandir

    RispondiElimina
  5. Avevo già intuito che dietro lo yogurt si nascondeva ben altro, ma davanti a questi macarons mi arrendo del tutto: decisamente non sono all'altezza di poter continuare a sperimentare con te! Ma come si mettono gli applausi in questi commenti?!... Clap clap!
    N.B. Sono Nespola!

    RispondiElimina
  6. senti nespolina... io manco l'ho colato lo yogurt, oggi - e ora devo rifarlo per sperimentare il sughetto :D

    RispondiElimina
  7. Figurati, il mio sta ancora fermentando... Ma stavolta non mi corrompi, macarons non ne faccio!! (faccine varie) ... Meno male che non so che fine abbia fatto la saccapposcia... :)

    RispondiElimina
  8. Brava! Ma brava, brava brava eh!

    RispondiElimina
  9. Ahhhhhhhh come colpa mia???? :-))))

    Solo una parola: brava!

    RispondiElimina
  10. Ma come hai fatto! Al secondo tentativo mi sono arresa.. non vengono con quel bordicino lì! Troppo brava lasciatelo dire! Un abbraccio e buonissima serata

    RispondiElimina
  11. sarà la fortuna della principiante???
    ma riprova!

    RispondiElimina
  12. Bello,finalmente un blog dell buonumore!

    RispondiElimina
  13. Altro che.....non la conti giusta va !
    sei bravissima !

    RispondiElimina
  14. Questi li ho fatti anche io... ma di fimo :-) e ci ho fatto un paio di orecchini e un ciondolo con tre macarons su un vassoietto in 'argento', poi ti faccio vedere le foto.
    Bacioni. Titsie/Tiziana

    RispondiElimina
  15. Tiziana, allora - se io volessi accattare un ciondolo macaronico da regalare come faccio? vengo a casa tua???

    RispondiElimina
  16. Nel corso delle pulizie di Pasquetta ho recuperato la sac à poche e pure la giusta bocchetta...

    RispondiElimina
  17. ma tu guarda cosa vado a scoprire, mentre sto cercando di autoconvincermi che i macaron sono facili da fare!!
    macciaaaaoooo

    RispondiElimina
  18. sindiiiii provaci - se ci sono riuscita io, tutto è possibile!

    RispondiElimina
  19. e allora mi faccio prendere da un attacco temerario e proverolli. :*
    p.s. ti aggiungo alla mia blogroll!

    RispondiElimina
  20. Fra, questa dose di ganache va bene per la dose di macarons? Grazie!!

    RispondiElimina
  21. ne è avanzata una buona metà.... ma è stata letteralmente spazzolata sul ciambellone semplice del mattino!

    RispondiElimina